Qualche consiglio utile per affrontare il freddo con l’auto…

9 Febbraio 2019
gestore

La stagione fredda è ormai arrivata e come sempre vale la pena prendere in considerazione qualche piccolo suggerimento per mantenere in buona salute la propria auto.
Normalmente le basse temperature possono creare qualche problema sia al motore che all’impianto elettrico della vettura. In particolare è bene tenere sotto controllo il livello di carica della batteria per evitare il problema di trovarsi appiedati non appena le temperature dovessero avvicinarsi allo 0 termico. prima che le temperature scendano abbondantemente sotto lo zero. Riscaldamento e luci accese per un tempo maggiore mettono sotto sforzo il sistema elettrico, e il freddo rischia di far scaricare in fretta la batteria, con la conseguenza di non riuscire a far partire l’auto il giorno seguente.

Attenzione a batteria e gasolio
Se si possiede un diesel, in questo periodo basta aggiungere al pieno anche solo un 5% di benzina per evitare il blocco da congelamento del gasolio, soprattutto se ci rechiamo in alta montagna per un week end, dove le temperature possono scendere anche di 15 gradi sotto lo zero. Se il periodo al freddo è più lungo è consigliabile invece utilizzare degli additivi che abbassano il punto di addensamento, o approfittare della montagna per fare il pieno, dato che quasi tutti i distributori d’alta quota aggiungono già gli additivi al carburante durante la stagione fredda.

Coprire il parabrezza
Un’altro fastidioso inconveniente è quello del parabrezza ghiacciato, che si risolve meglio coprendo il vetro frontale sia all’interno che all’esterno. Evitare invece di fersare acqua bollente sul vetro, sia per evitare lo shock termico che può portare anche alla rottura in caso di micro fratture già presenti, sia per evitare un ricongelamento dell’acqua in seguito.

Controllare Fari, Freni e Gomme
Passiamo invece ai consigli per una guida sicura. Oltre ai comportamenti, bisogna accuratamente controllare i primi dispositivi di sicurezza di cui siamo in possesso: fari, freni e pneumatici.

I fanali devono essere infatti ben funzionanti per illuminare meglio e segnalare alle altre auto la nostra posizione, soprattutto in questo periodo dove sono minori le ore di luce e dove è frequente una riduzione della visibilità a causa di precipitazioni e neve.

I freni devono essere in ottime condizioni, per ridurre la distanza di frenata, già probabilmente aumentata a causa della neve o del ghiaccio sull’asfalto.

Infine i pneumatici, meglio se invernali in quanto aumentano il controllo e la stabilità dell’auto sotto ai sei gradi di temperatura, ma che devono in ogni caso avere la giusta pressione. Il freddo infatti tende a comprimere i corpi e i gas, con una conseguente diminuzione della pressione all’interno della gomma. Bisogna dunque prestare attenzione durante il gonfiaggio, e ricordare che se effettuiamo l’operazione al caldo, la temperatura consigliata dallo strumento dovrà essere aumentata di circa 0.2 Bar, per rispecchiare le condizioni esterne.

Infine una raccomandazione che non guasta mai, quella di ridurre la velocità e aumentare la distanza di sicurezza.